tbd

DI FOGLIA IN FOGLIO - IL GIARDINO DELLA BIBLIOTECA COMUNALE ARIOSTEA, OSPITATA A PALAZZO PARADISO FRA STORIA, NATURA E LETTERATURA

Iniziativa del progetto
Anno Iniziativa
A chi è rivolta l’iniziativa
scuola primaria (5-10 anni)
scuola secondaria di primo grado (11-13 anni)
scuola secondaria secondo grado (14-18 anni)
studenti universitari
Denominazione della Struttura
Istituto Comprensivo Corrado Govoni - Ferrara
Numero di partecipanti
285
Città
Ferrara
Indirizzo
Via Fortezza, 20
Rapporto con i curricoli scolastici
in continuità
Referente
b.morsiani@edu.comune.fe.it
gloria.fabbri2@gmail.com
Direzione educativa trasversale
E-mail
FEIC81100X@istruzione.it
Partenariati
- Biblioteca Comunale Ariostea di Ferrara
- Istituto Istruzione Superiore Copernico - Carpeggiani, Ferrara
- Istituto Tecnico Agrario Statale F.lli Navarra, Malborghetto di Boara, Ferrara
- Dipartimento di Scienze della Vita e delle Biotecnologie- Sezione del Farmaco e Prodotti della salute, Università degli studi di Ferrara
- LIPU Sezione di Ferrara
- Orto Botanico dell’Università di Ferrara (Sistema Museale d'Ateneo)
- Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara
- Archivio Storico Comunale di Ferrara
- Associazione di promozione sociale Il Turco, Ferrara
Anno
2016/2017
Obiettivi del progetto

1) Promuovere una cittadinanza attiva attraverso la conoscenza del patrimonio culturale monumentale e paesaggistico della città scoprendo il nesso tra il passato e il presente, leggibile presso fonti museali, iconiche, bibliografiche, archivistiche e naturalistiche;
2) Ascoltare e comprendere il senso globale in documenti di diverso tipo legati al tema in oggetto;
3) Riconoscere tracce storiche presenti sul territorio e riprodurre testi con concettualizzazioni pertinenti;
4) Cogliere le trasformazioni operate dall’uomo sul territorio di appartenenza attraverso l’osservazione diretta, la lettura di carte geografiche, geostoriche;
5) Riconoscere gli organismi vegetali e animali e assumere comportamenti responsabili e di cura dell’ambiente;
6) Realizzare testi e immagini attraverso l’utilizzo di tecnologie informatiche;
7) Osservare, esplorare, descrivere la realtà visiva, le immagini, i messaggi multimediali e rielaborarla con tecniche diverse;
8) Partecipare a scambi comunicativi con coetanei e adulti;
9) Saper collaborare e interagire in gruppo comprendendo i diversi punti di vista valorizzando le proprie idee e le altrui;
10) Contribuire al miglioramento dell’organizzazione degli spazi esterni della scuola.

Durata dell’attività
annuale
Spazio dell’attività
istituti di cultura (biblioteche, centri documentazione etc.)
altro
Descrivere in breve le conoscenze di base
Lezioni tenute da bibliotecarie e archiviste sulla storia della biblioteca e del suo giardino, con approfondimenti su opere collegate al tema, consultando il vasto patrimonio bibliografico e documentario conservato nella Biblioteca Ariostea e nell'Archivio Storico Comunale. Gli studenti hanno inoltre svolto alcune lezioni presso l' Orto Botanico dell’Università dove gli esperti hanno illustrato, durante la visita guidata, le varie specie del patrimonio vegetale, dando particolare risalto a tre piante, tuttora viventi, provenienti dall’antico Orto nel giardino di Palazzo Paradiso.
Descrivere in breve l'approfondimento
Attività di ricerca sulla storia di Giorgio Bassani e della sua opera "Il Giardino dei Finzi Contini" e realizzazione di percorsi di orienteering presso i luoghi bassaniani della città. Attivazione di un laboratorio di giardinaggio con gli alunni delle classi seconde (scuola primaria) guidati dagli studenti dell’Istituto agrario F.lli Navarra nella messa a dimora di nuove piante. Partecipazione da parte degli alunni della scuola primaria ad un laboratorio scientifico tenuto dai tecnici del Museo di Storia Naturale che ha previsto una parte teorica in classe, per illustrare specie autoctone di insetti ed una attività di ricerca sul campo, alla scoperta degli insetti viventi presso il giardino della Biblioteca Ariostea.
Descrivere in breve la rielaborazione
Realizzazione di un sito web per la documentazione del percorso di lavoro, curato dagli studenti dell’Istituto tecnico Copernico-Carpegiani e dagli alunni della Scuola Primaria Leopardi. Produzione di materiali descrittivi delle attività svolte nelle varie sedi, confluiti nel sito e nel volume dal titolo Di foglia in foglio. Il giardino della Biblioteca Comunale Ariostea ospitata a Palazzo Paradiso, fra storia, natura e letteratura, che raccoglie il testi, disegni e immagini fotografiche, prodotti dagli “esperti” e dagli studenti. Inoltre, piantumazione di aiuole nel giardino della Scuola primaria e posa di un manto erboso sintetico per rendere meno polveroso il cortile a ridosso delle aiuole. Una selezione di materiali iconografici e testi prodotti dagli alunni della Scuola Leopardi e dalla Scuola Secondaria T.Tasso, è confluita in una mappa cartacea rappresentante la flora, la fauna e la storia del giardino della Biblioteca Ariostea a corredo del volume "Di foglia in foglio. Il giardino della Biblioteca Comunale Ariostea ospitata a Palazzo Paradiso, fra storia, natura e letteratura".
Breve descrizione del progetto
Il progetto intende valorizzare il Giardino di Palazzo Paradiso (già Orto Botanico dell’Università), sede della Biblioteca Comunale Ariostea. Si approfondirà la ricerca storica, scientifica e letteraria, interrogando le fonti bibliografiche e documentarie e proponendo laboratori di tipo naturalistico, di lettura e di scrittura creativa. La parte conclusiva del lavoro sarà dedicata alla sistematizzazione dei materiali prodotti durante l’attività delle classi e alla documentazione finale fra cui la Guida storico-letteraria-naturalistica al Giardino di Palazzo Paradiso e un sito web.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Una prima parte teorica è stata realizzata in Biblioteca Ariostea e in Archivio Storico Comunale, con lezioni tenute da bibliotecarie e archiviste sulla storia della biblioteca e del suo giardino, con approfondimenti su opere collegate al tema, consultando il vasto patrimonio bibliografico e documentario conservato nei due istituti. Alcune lezioni teoriche si sono svolte presso il moderno Orto Botanico dell’Università dove gli esperti hanno illustrato, durante la visita guidata, le varie specie del patrimonio vegetale, dando particolare risalto a tre piante, tuttora viventi, provenienti dall’antico Orto nel giardino di Palazzo Paradiso.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Alcune insegnanti della Scuola Secondaria Tasso, coinvolte nella ricerca sulla storia di Giorgio Bassani e nello studio della sua opera Il Giardino dei Finzi-Contini, hanno attivato percorsi di orienteering presso i luoghi bassaniani della città. Presso la Scuola Primaria è stato attivato un laboratorio di giardinaggio con gli alunni delle classi seconde guidati dagli studenti dell’Istituto agrario F.lli Navarra nella messa a dimora di nuove piante. Un laboratorio scientifico è stato tenuto dai tecnici del Museo di Storia Naturale in collaborazione con l’Associazione DIDO’, con gli alunni della Scuola PrimariA, realizzato in due momenti: una parte teorica in classe, per illustrare specie autoctone di insetti ed una attività di ricerca sul campo, alla scoperta degli insetti viventi presso il giardino della Biblioteca Ariostea.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
E' stato realizzato un sito web che raccoglie l’intera documentazione del percorso di lavoro, curato dall’Istituto tecnico Copernico-Carpegiani, in una proficua interazione e scambio di idee e strategie di redazione con gli alunni della Scuola Primaria Leopardi. Gli studenti sono stati coinvolti nella produzione di materiali descrittivi delle attività svolte nelle varie sedi che sono confluiti nel volume "Di foglia in foglio. Il giardino della Biblioteca Comunale Ariostea ospitata a Palazzo Paradiso, fra storia, natura e letteratura" che raccoglie il testi, disegni e immagini fotografiche, prodotti dagli “esperti” e dagli studenti. Una selezione di materiali iconografici e testi prodotti dagli alunni della Scuola Leopardi e dalla Scuola Secondaria Tasso, è confluita in una mappa cartacea rappresentante la flora, la fauna e la storia del giardino della Biblioteca Ariostea a corredo del volume. La valorizzazione del giardino della Scuola primaria è avvenuta con la piantumazione di aiuole lungo il confine perimetrale esterno con piante di alloro e di rosmarino e in un'altra aiuola, allestita lungo il muro della palazzina della mensa, è stata piantata salvia e lavanda. In fase di ultimazione è stata realizzata la posa di un manto erboso sintetico per rendere meno polveroso il cortile a ridosso delle aiuole.
Attività svolte dai referenti del progetto (insegnanti e/o educatori museali/culturali)
L’attività didattica svolta presso gli archivi è stata presentata in occasione della XVI Settimana della didattica in archivio che si è svolta presso la Biblioteca Comunale Ariostea dall’8 al 14 maggio 2017. Il volume dal titolo titolo Di foglia in foglio. Il giardino della Biblioteca Comunale Ariostea ospitata a Palazzo Paradiso, fra storia, natura e letteratura,verrà presentato a Bologna in occasione del convegno "Io Amo i Beni Culturali a novembre 2017 e a Ferrara l’8 febbraio 2018, presso la Biblioteca Comunale Ariostea, assieme al sito web e alla mappa cartacea. Il nuovo allestimento del giardino della scuola Primaria Leopardi è stato inaugurato in occasione della festa di fine anno scolastico a cui hanno partecipato i genitori degli alunni della scuola e autorità locali.
Risultati del progetto
<p>1) conoscenza di aspetti del proprio territorio;<br />
2) riqualificazione di spazi all’aperto.</p>
Indica quali sono le modalità che hanno garantito la fruizione del patrimonio
La varietà anagrafica degli studenti coinvolti ha richiesto lo studio di una metodologia di lavoro adeguata ai livelli di apprendimento e l’utilizzo di strumenti didattici differenziati: visite guidate, esperienza diretta, osservazione, cooperative learning, problem solving, documentazione iconografica delle esperienze e dei luoghi visitati, elaborazione di testi, out-door training. In relazione a quest'ultimo aspetto, grazie all’intervento di esperti dei vari settori esterni alla scuola è stato quindi possibile ampliare l’offerta formativa, rafforzando il senso di appartenenza al territorio, approfondendo la conoscenza di un bene monumentale patrimonio culturale della città, che d’ora in poi verrà “frequentato” con occhi diversi da coloro che hanno partecipato al progetto.
Continuità del progetto negli anni
Certamente sì, anche se in termini diversi, contenendo il numero dei partecipanti e delle istituzioni coinvolte nella collaborazione.
Materiali prodotti
audiovisivi - fotografie
multimediali - siti web
cartacei - documentazioni
orto botanico