tbd

LA GUERRA IN CITTÀ (1940-45). VISITA VIRTUALE E INTERATTIVA AL MUSEO DIFFUSO DI CARPI

Iniziativa del progetto
Anno Iniziativa
A chi è rivolta l’iniziativa
scuola secondaria secondo grado (14-18 anni)
Denominazione della Struttura
Istituto Tecnico Industriale Statale Leonardo da Vinci - Carpi, Modena
Numero di partecipanti
36
Città
Carpi, Modena
Indirizzo
Via Peruzzi, 9
Rapporto con i curricoli scolastici
in ampliamento
Referente
Fiorenza Ferrari, ITIS “L. da Vinci”
Chiara Nunziata, ITIS “L. da Vinci”
Marika Losi, Fondazione Campo Fossoli
Francesca Schintu, Fondazione ex Campo Fossoli
Direzione educativa trasversale
Partenariati
-Museo monumento al deportato politico e razziale della Fondazione ex Campo Fossoli di Carpi
-Istituto di istruzione superiore d’arte “Adolfo Venturi”, Modena
-Comune di Carpi - Assessorato all’istruzione, Servizio comunicazione
-Museo diffuso della Resistenza, deportazione, guerra, diritti e della libertà, Torino
-Società “Melazeta”, Modena
Anno
2017/2018
Obiettivi del progetto

1) Avvicinare gli studenti al patrimonio storico-artistico del proprio territorio, nello specifico ai luoghi legati alla seconda guerra mondiale, nella convinzione che proprio l’educazione al patrimonio e la presa in carico della trasmissione della sua conoscenza, siano alla base di una cittadinanza responsabile e consapevole.

2) Proporre agli studenti diversificate azioni didattiche affinché possano lavorare, sulla base dei principi di integrazione e correlazione, su un patrimonio plurale e differenziato.

3) Promuovere l’approccio interdisciplinare per la realizzazione di un progetto comune che necessita di competenze diversificate (storico-artistiche e tecnico-informatiche) e in piena sinergia.

4) Sviluppare negli studenti capacità di pianificazione, progettazione e analisi.

5) Favorire il lavoro di gruppo e metodi di apprendimento innovativi come il "project working".

6) Favorire lo spirito di iniziativa ed imprenditorialità.

7) Sviluppare negli studenti le competenze necessarie per progettare e realizzare un’app capace di sfruttare la realtà aumentata, documentandone l'intero processo di sviluppo.

Durata dell’attività
annuale
Spazio dell’attività
aula didattica nel museo/archivio
laboratorio scolastico (classe, atelier)
Conoscenze di base
Descrivere in breve le conoscenze di base
Gli studenti hanno acquisito conoscenze relative al patrimonio storico-culturale disseminato nel territorio di Carpi e testimone della seconda guerra mondiale.
Gli studenti hanno appreso elementi di museologia e di esperienza di Museo diffuso.
Descrivere in breve l'approfondimento
Gli studenti si sono misurati con la complessità delle fonti per la storia del Novecento e hanno sperimentato la relazione esistente tra patrimonio materiale e archivistico, conservato presso il Centro di Documentazione della Fondazione Fossoli.
Gli studenti hanno acquisito tecniche di progettazione per lo sviluppo di un’app con la tecnica della realtà aumentata.
Descrivere in breve la rielaborazione
Gli studenti hanno progettato un’app “Carpi in guerra. La guerra in città 1940-45”; ne hanno curato la veste grafica, hanno elaborato i contenuti artistici e hanno realizzato i video relativi alla sezione “narrazioni visive”. L'app ricostruisce e rende fruibile per il più vasto pubblico possibile il percorso di visita guidata tradizionale nel Museo Diffuso del territorio carpigiano, in modalità multimediale e interattiva. L’interfaccia è semplice e intuitiva, ottimizzata per dispositivi con S.O. Android. L’app offre all’utente una visita virtuale articolata in 14 tappe, con modalità innovative di fruizione delle informazioni, opportunamente catalogate e arricchite da contenuti multimediali diversificati, pensati per migliorare e amplificare l’esperienza del visitatore. I segni diffusi del territorio (Museo Monumento, Campo di Fossoli, lapidi, edifici e tracce nascoste), insieme a filmati, animazioni, mappe interattive e documenti d’archivio, ridisegnano virtualmente lo spazio della città di oggi in un itinerario di visita a ritroso nel tempo.

L’app verrà prossimamente caricata su Play Store e potrà essere scaricata e utilizzata gratuitamente da tutti coloro che possiedono un dispositivo con S.O. Android; sia il sito dell’ITIS “L. da Vinci” che quello della Fondazione Fossoli manterranno in evidenza tale comunicazione. Inoltre l’app sarà inserita nelle offerte didattico-formative della Fondazione Campo Fossoli rivolte al mondo della scuola e, in generale, al pubblico degli interessati, affiancando l’itinerario già consolidato di visita guidata a “Carpi in tempo di guerra”.

Breve descrizione del progetto
Due classi dell’Istituto tecnico industriale “Leonardo da Vinci” hanno messo a punto un’applicazione digitale che unisce in un percorso i tanti luoghi del territorio di Carpi in cui si serba memoria della Seconda guerra mondiale, dal Museo monumento al deportato al Campo di concentramento di Fossoli.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli studenti hanno partecipato a un'attività di formazione volta alla conoscenza del patrimonio storico-culturale disseminato nel territorio di Carpi e testimone della seconda guerra mondiale. Il percorso è stato condotto mediante la metodologia della didattica sui luoghi di memoria, con visite guidate al Museo Monumento al Deportato, al Campo di Fossoli e ai luoghi presenti nel tessuto urbano della città.
Gli studenti hanno partecipato a un'attività di formazione rivolta all'indagine sul patrimonio documentario conservato presso il Centro di Documentazione della Fondazione Fossoli, dove gli studenti si sono misurati con la complessità delle fonti per la storia del Novecento e hanno sperimentato la relazione esistente tra patrimonio materiale e archivistico. Mediante un approfondito lavoro di analisi fondato sul lavoro di gruppo, gli studenti sono giunti, con la conduzione del personale esperto, alla selezione della documentazione storica da collegare a ciascuna tappa del percorso virtuale “la guerra in città”.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli studenti hanno seguito un'attività di formazione rivolta alla conoscenza di elementi di museologia e di esperienza di Museo diffuso, condotta dal direttore del Museo Diffuso di Torino.
Gli studenti hanno partecipato ad attività laboratoriali di gruppo sul tema delle Leggi razziali e sulla Costituzione, per aumentare la consapevolezza degli studenti sul periodo storico preso in esame.
Gli studenti hanno partecipato ad attività di formazione rivolta all'acquisizione di tecniche di progettazione per lo sviluppo di un’app con la tecnica della realtà aumentata tenuta dagli esperti dell’azienda Melazeta e verifiche in itinere dell’apprendimento.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli studenti hanno realizzato attività riguardanti l'implementazione dell’app (lato server e lato client), la realizzazione della veste grafica e l'elaborazione dei contenuti artistici. In particolare, gli studenti dell’IIS “A. Venturi” hanno curato la veste grafica dell’app, condividendo il know-how sulle tecniche di comunicazione artistica/digitale e, inoltre, hanno realizzato i video relativi alla sezione “narrazioni visive”.
Il 9 maggio si è svolta l’iniziativa “Quante storie nella storia”, davanti al Municipio di Carpi, nel corso della quale gli studenti hanno mostrato in anteprima al pubblico, ai compagni di classe e ai docenti accompagnatori, il funzionamento e le modalità di utilizzo dell’app.
Risultati del progetto
<p>Gli studenti coinvolti nel progetto hanno mostrato grande entusiasmo nel corso delle visite guidate e delle attività laboratoriali di gruppo, partecipando attivamente a tutte le fasi del progetto con spirito di condivisione. Hanno saputo cogliere il valore aggiunto di un lavoro interdisciplinare, mettendo in campo un atteggiamento costruttivo di grande maturità. Hanno inoltre acquisito una maggiore consapevolezza del processo di realizzazione di un software e delle modalità di interazione con il committente, che si riveleranno senz’altro utili nel mondo del lavoro.</p>
Materiali prodotti
audiovisivi - video
audiovisivi - fotografie
multimediali - ipertesti
altro
Software specifici per la realtà aumentata
app in realtà aumentata