tbd

AdottiAMO LA RESIDENZA VECCHIA DELLA PARTECIPANZA AGRARIA DI NONANTOLA

Iniziativa del progetto
Anno Iniziativa
Documenti Progetto
A chi è rivolta l’iniziativa
scuola secondaria di primo grado (11-13 anni)
scuola secondaria secondo grado (14-18 anni)
Denominazione della Struttura
Istituto Comprensivo “Fratelli Cervi” - Nonantola, Modena
Numero di partecipanti
351
Tipologia di Intervento
Città
Nonantola, Modena
Indirizzo
Via Vittorio Veneto, 1
Rapporto con i curricoli scolastici
in ampliamento
Referente
Chiara Ansaloni
Katia Ferrara
Direzione educativa trasversale
E-mail
partecipanza.nonanto@libero.it; katiaferrara@gmail.com
Partenariati
-Archivio storico della Partecipanza agraria di Nonantola
-Istituto di istruzione superiore d’arte “Adolfo Venturi”, Modena
-Istituto tecnico industriale statale “Enrico Fermi”, Modena
-Comune di Nonantola (Fonoteca, Ludoteca, Centro intercultura)
-Museo di Nonantola
-Biblioteca comunale di Nonantola
-Casa delle culture, Modena
-Associazione “Giunchiglia 11”, Modena
-Associazione “Ottomani”, Guiglia (Modena)
-Associazione “Nonantola Film Festival”, Nonantola
Anno
2017/2018
Numero insegnanti, operatori, educatori coinvolti
26
Obiettivi del progetto

1) Conoscere la storia di un edificio emblematico per il paese, non soltanto dal punto di vista storico-artistico, ma soprattutto per ciò che ha rappresentato nella costruzione della comunità dal medioevo ad oggi.

2) Acquisire un maggiore senso civico attraverso la conoscenza del territorio e del patrimonio storico-artistico locale.

Durata dell’attività
annuale
Spazio dell’attività
laboratorio scolastico (classe, atelier)
istituti di cultura (biblioteche, centri documentazione etc.)
Conoscenze di base
Descrivere in breve le conoscenze di base
Gli studenti hanno iniziato a conoscere la Residenza Vecchia della Partecipanza agraria, dal punto di vista dei suoi utilizzi corso dei secoli e soprattutto come sede del Comune e luogo in cui si è formata la comunità.
Descrivere in breve l'approfondimento
Gli studenti sono stati coinvolti in prima persona in una serie di attività laboratoriali che hanno permesso loro di assimilare e rielaborare ciò che ha rappresentato il monumento per la storia del luogo in cui vivono.
I percorsi interculturali, realizzati grazie alla partecipazione attiva degli studenti della scuola di italiano Frisoun, hanno fatto maturare nei ragazzi un maggiore senso civico attraverso la conoscenza del territorio e del patrimonio storico-artistico locale che è stato confrontato a luoghi molto lontani come l’India o il Madagascar (paese d’origine di alcuni studenti della scuola Frisoun), dando modo agli studenti di constatare numerose affinità e punti in comune. Attraverso il confronto diretto con gli studenti della scuola Frisoun sono diventati maggiormente consapevoli della comunità in cui vivono creando momenti di cittadinanza attiva.
Descrivere in breve la rielaborazione
Gli studenti hanno ideato e prodotto due video: il filmato in stop-motion “AnimiAmo la Partecipanza”, interamente realizzato dagli studenti, racconta le motivazioni dell’adozione del monumento da parte della scuola. L’altro filmato, realizzato durante l’evento finale di maggio 2018, raccoglie le interviste degli studenti, dei cittadini italiani e stranieri che vivono a Nonantola sul tema della comunità: proprio partendo dall’analisi della comunità che si è formata nel medioevo a Nonantola, composta da “Originari e Forestieri”, è stato possibile interrogarsi su chi sono i Nonantolani oggi.
Inoltre gli studenti hanno creato e programmato un videogioco sulla Partecipanza: il videogioco sulla storia del palazzo è stato programmato dai ragazzi e, accendendo al link dedicato a Party-game dal sito della Partecipanza, chiunque può provare a giocare.
Breve descrizione del progetto
Cuore medievale di Nonantola, la Residenza Vecchia della Partecipanza agraria è in attesa di restauro dopo il sisma del 2012: l’Istituto comprensivo “Fratelli Cervi” attraverso questo progetto ha raccontato le vicende del palazzo attraverso un videogioco, una mostra e una biblioteca vivente in cui i libri sono i bambini coinvolti.

Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli studenti hanno analizzato tutti gli utilizzi a cui è stato destinato il palazzo nel corso dei secoli (percorso già avviato nell’anno scolastico 2016-17), focalizzando l’attenzione sul suo impiego come sede del Comune e luogo in cui si è formata la comunità.
Gli studenti hanno appreso i luoghi e i modi di lettura del passato, del presente e del futuro, passando per l’esperienza nonantolana per approdare alle esperienze di altri popoli e culture.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli studenti hanno seguito un laboratorio di cinema “AnimiAmo la Partecipanza”: un gruppo di 25 studenti ha partecipato a 6 incontri pomeridiani in cui è stato ideato e prodotto un filmato in stop motion sulla storia della Residenza Vecchia della Partecipanza.
Gli studenti hanno seguito un laboratorio per la realizzazione del videogioco “Parti-game”: un gruppo di 25 ragazzi, coordinato da 3 studenti e un’insegnante dell’Istituto Fermi di Modena, oltre all'Animatrice Digitale dell’I.C. F.lli Cervi, ha partecipato ad un laboratorio di 5 incontri in cui è stato creato e programmato un videogioco sulla Partecipanza.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
Gli insegnanti e un gruppo di studenti della Scuola di italiano Frisoun del Comune di Nonantola hanno incontrato i ragazzi delle classi II per un confronto sul tema della “Comunità di ieri e di oggi”.
Gli studenti del Liceo Venturi hanno costruito due grandi ‘Portali’ che richiamano la funzione di “soglia di accesso al paese” del palazzo, attraverso un percorso strutturato in diversi incontri. I ragazzi del Venturi, delle classi II e della scuola di Italiano Frisoun sono stati fotografati con il loro “oggetto del cuore” e hanno raccontato cosa quell’oggetto rappresentasse per loro. I due “Portali” con gli "oggetti del cuore" degli studenti delle scuole D. Alighieri di Nonantola e dei ragazzi del Venturi sono vere e proprie soglie simboliche che hanno accolto una stratificazione di materiali e di memorie, un museo vivente, narrato dalle voci degli studenti che hanno partecipato al progetto.
Gli oggetti, i racconti e le immagini sono confluiti nell’opera d’arte collettiva “Il Museo della Nostalgia”
Il 19 maggio 2018 si è svolto l’evento “FesteggiAmo la Partecipanza” in cui l’intero progetto è stato presentato alla cittadinanza e alle famiglie degli stendenti.
Durante il pomeriggio sono state realizzate un serie di interviste video agli studenti, ai genitori ma anche ai cittadini di Nonantola, affinché raccontassero il loro "oggetto del cuore" per rendere partecipe l’intera comunità del progetto di arte condivisa promosso dalla scuola e della Partecipanza Agraria. Un mosaico di immagini, voci e storie che hanno creato un’istantanea della comunità contemporanea.
Sul sito della Partecipanza Agraria www.partecipanzanonantola.it , in una sezione dedicata al progetto, sono disponibili tutti i materiali realizzati dagli studenti

.
Risultati del progetto
<p>L’apertura della scuola al territorio e lo sviluppo delle&nbsp;competenze sociali e civiche&nbsp;degli studenti si è realizzata attraverso la collaborazione con le agenzie del territorio, l'incontro con gli studenti delle scuole superiori che hanno fatto da tutor ai ragazzi e il confronto con le esperienze e i racconti degli studenti della scuola di Italiano Frisoun, che hanno proiettato in modo significativo la realtà nonantolana in un ambito interculturale mondiale. Essendo un progetto biennale gli studenti hanno avuto modo di approfondire l’argomento arrivando ad un livello di interesse notevole in cui sono state coinvolte anche le famiglie.</p>
Continuità del progetto negli anni
La Partecipanza Agraria continuerà a lavorare con le scuole del territorio poiché è fermamente convinta del ruolo fondamentale che ricopre la didattica nella formazione dei futuri cittadini: far conoscere ai ragazzi la storia e le caratteristiche del territorio che un giorno amministreranno è un tassello sostanziale dar modo alle nuove generazioni di imparare ad amare e tutelare il luogo in cui vivono.
Per quel che riguarda questo progetto in particolare si prevede di lavorare con piccoli gruppi di studenti in orario extra-curricolare su temi specifici.
Materiali prodotti
audiovisivi - video
multimediali - videogiochi
Video
Stato della scheda
Bozza
VAM
Off