tbd

Rimini. Notizie dal rinascimento. Sigismondo Pandolfo e la cultura della modernità

Iniziativa del progetto
Tipologia del progetto
Anno Iniziativa
A chi è rivolta l’iniziativa
scuola secondaria di primo grado (11-13 anni)
scuola secondaria secondo grado (14-18 anni)
Denominazione della Struttura
Liceo "G. Cesare" – "M. Valgimigli" di Rimini
Numero di partecipanti
200
Città
Rimini
Indirizzo
Via Brighenti 38
Rapporto con i curricoli scolastici
in ampliamento
Direzione educativa trasversale
E-mail
rnpc01000v@istruzione.it
Partenariati
Musei Comunali di Rimini
Scuola secondaria di primo grado "A. Marvelli” di Rimini
Diocesi di Rimini
Iniziative editoriali – Icaro Communication, Rimini
Anno
2018/2019
Obiettivi del progetto

1) Far scoprire ai ragazzi pagine di storia,di letteratura e di arte riminesi che hanno valenza universale, in quanto paradigmatiche del Rinascimento italiano, e sottolineare la precocità e la modernità delle scelte attuate dalla corte malatestiana, avendo come punto di osservazione privilegiato il Tempio di Sigismondo Pandolfo; 2) porre in evidenza la complessità dell’opera d’arte, specchio dell’epoca che l’ha generata e odierno filo di Arianna per riannodare i legami con la cultura del Rinascimento, cercandone una valenza attuale e favorendo un approccio multidisciplinare; 3) elaborare un apprendimento attivo ed esperienziale, mirato alla comprensione delle tecniche artistiche.

Durata dell’attività
annuale
Spazio dell’attività
sale del museo/archivio
laboratorio scolastico (classe, atelier)
Conoscenze di base
Descrivere in breve le conoscenze di base
Incontri con esperti su vari aspetti del Tempio malatestiano e su tematiche particolari, quali la medaglistica;
studio del monumento e delle opere del Tempio Malatestiano dal punto di vista iconografico.
Approfondimento
Descrivere in breve l'approfondimento
Laboratorio di scrittura creativa, elaborazione di una sceneggiatura e dei testi per il video-racconto, con taglio letterario, con la supervisione di un esperto;
riprese video, foto e montaggio.
Descrivere in breve la rielaborazione
Utilizzo di tecnologie per la scansione utile alla realizzazione di un manufatto in 3D;
laboratori di miniatura di codici e di tecnica a “bassorilievo” per la realizzazione di un medaglione in pasta di sale con il monogramma di Sigismondo.
Breve descrizione del progetto
Il progetto intende valorizzare un capolavoro del Rinascimento quale il Tempio Malatestiano e alcune opere del Museo della Città, producendo un video-racconto e percorsi guidati in cui la sensibilità dei giovani faccia emergere la modernità delle scelte artistiche e culturali di Sigismondo Pandolfo Malatesta, a 550 anni dalla morte. Il Festival del Mondo Antico 2018 chiude le celebrazioni per i 600 anni dalla nascita (1417) e i 550 dalla morte (1468) di Sigismondo Pandolfo Malatesta, scegliendo quale tema il rapporto tra Occidente e Oriente. Rapporto che connota l'età di Sigismondo, personaggio simbolo di un mondo che si accingeva a cambiare radicalmente. Proprio il ruolo di “avanguardia” della città malatestiana in campo culturale e artistico è al centro della proposta dei Musei Comunali e del Liceo "G. Cesare" – "M. Valgimigli", che adotta il tema malatestiano in un percorso di Alternanza Scuola Lavoro. Il fine è conseguire conoscenze e valorizzare un capolavoro del Rinascimento quale il Tempio Malatestiano e le opere del Museo della Città, producendo un video-racconto e preparando percorsi guidati in cui la sensibilità dei giovani faccia emergere la modernità delle scelte artistiche e culturali di Sigismondo.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
- Incontri con esperti (Monica Centanni, Andrea Ugolini, Johnny Farabegoli) su vari aspetti del Tempio malatestiano e su tematiche particolari, quali la medaglistica (Ferruccio Farina), svolti all’interno del Tempio Malatestiano, nella Sala degli Arazzi al Museo della Città e nell’aula magna del Liceo;
- Studio del monumento e delle opere: il Tempio Malatestiano è stato indagato anche dal punto di vista iconografico con visite all’Archivio Fotografico della Biblioteca Civica Gambalunga.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
- Laboratorio di scrittura creativa, di elaborazione di una sceneggiatura e dei testi per il video-racconto, con taglio letterario, con la supervisione di Gianluca Reggiani, regista e attore;
- Riprese video, foto e montaggio;
- Utilizzo di tecnologie per la scansione utile alla realizzazione di un manufatto (medaglia) in 3D;
- Laboratori di miniatura di codici e di tecnica a “bassorilievo” per la realizzazione di un medaglione in pasta di sale con il monogramma di Sigismondo.
Attività svolte dagli utenti (studenti e/o pubblici del museo)
- Produzione di “Il monologo del Tempio Malatestiano”, un video-racconto che intende valorizzare il prestigioso monumento e le Sale malatestiane del Museo della Città;
- realizzazione di un video di documentazione di tutte le attività, compresi i laboratori condotti presso la scuola partner del progetto: incontri con gli esperti, ideazione dello storyboard, stesura del testo, riprese, foto utili alla stampa in 3D, fasi di montaggio;
- elaborazione di miniature e medaglioni in pasta di sale, prendendo a esempio modelli malatestiani.
Risultati del progetto
1) Indirizzamento degli studenti verso un approccio alla ricerca multidisciplinare e al coinvolgimento in una partecipazione fattiva;
2) scoperta dell’importanza della signoria malatestiana nel panorama italiano, la bellezza e il valore del Tempio e delle opere custodite nelle Sale malatestiane del Museo, cui ora sono visti con occhi nuovi e con maggior consapevolezza.
3) sviluppo nei ragazzi di un sentimento di orgoglio per la propria città e un più forte senso di appartenenza.
Indica quali sono le modalità che hanno garantito la fruizione del patrimonio
Collegamenti alla XX edizione del Festival del Mondo Antico con la presentazione ufficiale del video-racconto: costruzione di un evento dedicato, ad apertura della manifestazione, che vedrà protagonisti gli studenti con le scuole del territorio;
campagna di comunicazione della manifestazione a livello nazionale.
Continuità del progetto negli anni
L’esperienza ha consentito di rodare una metodologia di approccio e di ricerca che potrà essere applicata anche per altri progetti.
Materiali prodotti
audiovisivi - video
cartacei - documentazioni
altro
3 classi di Scuola Secondaria di II grado e 6 classi di Scuola Secondaria di I grado
Autore scheda
Marco Alberto Cozzi
medaglioni 3D in pasta di sale
Video
Stato della scheda
Bozza
VAM
Off