I musei dell'Educazione

A partire da uno studio formulato nel 2004 dal MUPEGA (Museo Pedagoxico de Galicia), che raccoglie tutte le pagine web esistenti in rete sui Musei dell’Educazione, il MOdE (Museo Officina dell’Educazione dell’Università di Bologna) ha approfondito ed ampliato un’analisi sulle tipologie di modelli di Musei dell’Educazione Virtuali per conoscere la loro diffusione nel contesto nazionale e internazionale.

Riconoscendo l’importanza di sviluppare progetti di innovazione educativa, la ricerca promuove l’utilizzo delle nuove tecnologie per rendere i musei virtuali una realtà complementare a quella già esistente, tenendo in considerazione i ruoli che il museo virtuale ricopre:

  • come luogo di reperimento di informazioni utili per preparare una visita che si effettuerà nel museo reale;
  • come strumento di rielaborazione per approfondire una visita già effettuata nel museo reale;
  • come processo di formazione per un accrescimento culturale generale.

A questo proposito sono state individuate due categorie di Musei dell’Educazione:

Musei reali sul digitale: siti che presentano una trasposizione in digitale delle collezioni presenti nei musei reali;

Musei virtuali: ambienti digitali di ambito storico-artistico-culturale e/o scientifico accessibili mediante strumenti telematici.

In questa sezione sono stati individuati alcuni dei principali Musei dell'educazione in Italia e nel mondo, con una breve bibliografia di riferimento.

 

MUSEI DELL'EDUCAZIONE IN ITALIA

MUSEI DELL'EDUCAZIONE NEL MONDO

BIBLIOGRAFIA