R.A.A.M.I. (Riqualificazione Artistica Aree Marginali Italiane)

R.A.A.M.I. (Riqualificazione Artistica Aree Marginali Italiane)

video di presentazione del progetto Parco dei Murales nella periferia di Ponticelli, Napoli Est.
video di realizzazione delle opere del progetto B.art avviato nella città di Torino.
Descrizione: 

L’allestimento della sala bianca, richiama una proposta di progettazione di inclusione sociale in un contesto di emarginazione mediante l’utilizzo dell’arte urbana come strumento di riqualificazione del territorio.

R.A.A.M.I. è un’idea progettuale che coinvolge cinque periferie italiane, dove sono state realizzate delle opere di riqualificazione territoriale tramite la creazione di murales, con il contributo di artisti internazionali.  I progetti presi in considerazione sono:

  • “B.ART” è un bando promosso dalla città di Torino finalizzato alla trasformazione di tredici facciate cieche di edifici pubblici e privati nella zona Barriera di Milano.
  • “Looperfest” è un progetto/evento avviato dal collettivo Zuart di Milano, il quale ha l’obiettivo di riqualificare la zona del Vicolo del Fontanile con il fine di rilanciare l’immagine globale della zona.
  • “Progetto Ponte di via Stalingrado” a Bologna ideato da Roberto Morgantini (fondatore di “cucine popolari”), è un’iniziativa che ha portato avanti un’opera di abbellimento della zona grigia e priva di identità del ponte di Stalingrado.
  • “SanBa” promosso dall’associazione Walls nel quartiere San Basilio di Roma, è progetto di arte pubblica finalizzato alla decorazione delle facciate di alcuni edifici delle case popolari del quartiere.
  • “Parco dei Murales” è un programma di riqualificazione urbana e rigenerazione artistica prodotto da INWARD con la partecipazione della comunità residente avviato nel quartiere Ponticelli della periferia Est di Napoli, dove le pareti di alcuni edifici sono state valorizzate con la realizzazione di murales creando un vero e proprio parco a cielo aperto.

Tali iniziative seguono una linea comune cioè quella di far veicolare attraverso l’arte un forte messaggio di riscatto sociale, cercando di dare una nuova identità a zone spesso definite degradate e degradanti. È stata utilizzata la street art e la creazione di murales, in quanto essa rappresenta un’arte di denuncia e affermazione identitaria.  In questo modo le periferie sono messe al centro, vengono creati dei veri propri musei a cielo aperto che sono anche punti di ritrovo e poli di attrazione.

Sitografia: 

Progetto B.art, Torino https://arteinbarriera.com/online/it/alla-scoperta-di-bart/

Articolo presentazione avento Looperfest&ZuartDay, Milano https://milano.repubblica.it/tempo-libero/feste-fiere-sagre-e-mercati/evento/zu_art_day_e_looper_fest_al_vicolo_del_fontanile_in_via_zuretti-163276.html

Articolo sulla realizzazione del progetto del Ponte di via Stalingrado, Bologna http://www.bolognatoday.it/cronaca/ponte-stalingrado-murales-writer-morgantini.html

Articolo blog sul progetto nella periferia San Basilio, Roma http://www.memecult.it/arte-urbana-e-riqualificazione-il-caso-di-san-basilio/

 Progetto Parco dei Murales, Ponticelli, Napoli http://www.parcodeimurales.it/

Autore/i: 
Francesca Campana, Dora Lisa Maiello, Simona Zedde