Minerali fantastici e dove trovarli

Minerali fantastici e dove trovarli

Descrizione: 

Riprendendo il titolo di un celebre film "Fantastic Beasts and Where to Find Them" del 2016 diretto da David Yates, questa sala è dedicata ai minerali 'fantastici'.

In base alle proprie caratteristiche fisiche, i minerali si possono classificare nelle seguenti classi: elementi nativi, solfuri, ossidi e idrossidi, alogeni, carbonati, fosfati e silicati.
Presso la Collezione di Mineralogia "Museo Luigi Bombicci" (Sistema Museale di Ateneo dell'Università di Bologna) è possibile osservare una notevole collezione di esemplari provenienti da tutto il mondo.
In questa galleria di immagini abbiamo scelto di mostrarvi per ogni classe un esempio significativo tra quelli esposti in museo.

  1. Elementi nativi → es. "diamante". Incredibile a dirsi ma, come la grafite, è costituito unicamente da carbonio (C): la differenza sta nella disposizione degli atomi.
  2. Solfuri → es. "pirite". Prende il nome dal termine greco πῦρ pyr (fuoco) poiché produce scintille se percosso con un pezzo di metallo.

  3. Ossidi e idrossidi → es. "quarzo". Si tratta di uno dei minerali più abbondanti nella crosta terrestre.

  4. Alogeni → es. "fluorite". Da essa deriva il nome del fluoro e del fenomeno della fluorescenza.

  5. Carbonati → es. "calcite". Proprio di questo minerale è il fenomeno della birifrangenza.

  6. Solfati → es. "baritina". Essa, una volta macinata e calcinata, si trasforma in solfuro di bario, di cui all'inizio del secolo XVII, si osservò la capacità di trattenere la luce solare e riemetterla per un certo tempo; questa scoperta, avvenuta a Bologna, rappresenta la prima osservazione del fenomeno della fosforescenza. In seguito a questa scoperta, la barite divenne nota come Pietra di Bologna o spongia lucis.

  7. Fosfati → es. "variscite". Viene utilizzata come pietra semi-preziosa per lavori di incisione o decorativi.

  8. Silicati → es. "olivina". Si tratta del primo minerale a cristallizzare da un fuso originato dalla fusione parziale del mantello terrestre (fuso primario).

Autore/i: 
Alissa Gadani, Gino Caprino, Linda Montori (Liceo Cevolani di Cento)