La famiglia della silice: dal quarzo all'opale

La famiglia della silice: dal quarzo all'opale

Descrizione: 

La teca dei minerali della silice è probabilmente una delle più appariscenti all'interno della Collezione di Mineralogia “ Museo Luigi Bombicci” (Sistema Museale di Ateneo - Alma Mater Studiorum - Università di Bologna). Questo è dovuto all'evidente diversità dei vari esemplari appartenenti alla stessa famiglia, ma resi strutturalmente differenti per via della complessità del sistema polimorfo dell'elemento silice. Esso cristallizzandosi può dare origine al celebre quarzo, a sua volta caratterizzato da numerose varietà. Da amorfa, la silice è altrettanto degna di nota per via del suo esempio più pregiato: l'opale. L'esposizione si distingue non solo per il suo valore estetico e scientifico, ma anche perchè assume una sorta di significato simbolico, riunendo minerali soltanto all'apparenza dissimili sotto lo stesso elemento di appartenenza.

Bibliografia: 

Paolo Bignardi, I minerali - dove si trovano, come si presentano, loro proprietà, a che servono, casa editrice CAPITOL

Autore/i: 
Linda Fabbri (Liceo Cevolani di Cento - percorso di alternanza scuola-lavoro)