IMMAGINI E SCRITTURE DELLA VALLE DEL DRAGONE

IMMAGINI E SCRITTURE DELLA VALLE DEL DRAGONE

Iniziativa del progetto: 
Anno Iniziativa: 

Piano di
Identificazione

Denominazione della Struttura: 
Istituto Angelo Fortunato Formìggini - Sassuolo, Modena
Indirizzo: 
Via Bologna, 1
Città: 
Sassuolo, Modena
Regione: 
E-mail: 
moops080003@istruzione.it
Anno Realizzazione: 
2017/2018
Referente: 
alba.bianchi@comune.frassinoro.mo.it (Biblioteca)
paolo.tinti@unibo.it (Università)
Partenariati: 
- Liceo scientifico e classico di Sassuolo - sede di Palagano (Modena)
- Biblioteca comunale “Monsignor Adolfo Lunardi” di Frassinoro (Modena)
- Istituto comprensivo di Montefiorino -Palagano-Frassinoro (Modena)
- Comune di Palagano
- Comune di Montefiorino
- Comune di Frassinoro
- Unione dei Comuni del Distretto Ceramico - subambito montano
- Museo della Repubblica di Montefiorino e della Resistenza, Montefiorino
- Associazione “Amici del Museo della Resistenza”, Montefiorino
- Associazione “La Luna”, Palàgano
- Associazione “Arcata”, Frassinoro
- Associazione "ACR 1071", Frassinoro
- Università di Bologna - Dipartimento di Filologia classica e italianistica
Durata dell’attività: 
annuale
A chi è rivolta l’iniziativa: 
scuola secondaria di primo grado (11-13 anni)
scuola secondaria secondo grado (14-18 anni)
Numero studenti coinvolti : 
44
Rapporto con i curricoli scolastici: 
in continuità
Direzione educativa trasversale: 
di cittadinanza attiva
Tipologia di Intervento: 
attività di formazione
laboratorio didattico
ricerche, esercizi, test
Spazio dell’attività: 
aula didattica nel museo/archivio
laboratorio scolastico (classe, atelier)
Obiettivi del progetto: 

1) Fornire strumenti per la lettura e la comprensione dei documenti coinvolti

2) Sviluppare competenze informatiche in materia di software e hardware per la digitalizzazione, catalogazione e promozione del patrimonio

3) Sviluppare capacità organizzative nell’ambito culturale, in particolare legate alla produzione e alla promozione della mostra itinerante

4) Sviluppare competenze di relazione con il pubblico (lettura ad alta voce, gestione visite guidate)

5) Garantire una più efficace e duratura conservazione del patrimonio

6) Incentivare la fruizione del patrimonio coinvolgendo direttamente la cittadinanza, a partire dagli studenti.